Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità

lamp Dati ufficiali Ministero dell'Interno.

blog tommaso turi

Don Giuseppe De Luca nasce il 15 settembre 1898 a Sasso di Castalda in Lucania e muore a Roma il 19 marzo 1962 (Terenzi, 1972; Guarnieri, 1982). Esponente di spicco del movimento cattolico italiano del XX secolo e intellettuale erudito e popolare dell’ecclesialità nostrana, fu, tra l’altro, prete e divulgatore attrattivo della cultura teologica e religiosa, ritenuta la fonte indispensabile del dialogo con le scienze umane ed artistiche e la condizione necessaria per  confrontarsi con le correnti valoriali della modernità.

Su questi versanti, non accademici, sono da posizionarsi i suoi Scritti sulla Madonna (Roma, 1972) tra cui esaminiamo, qui, soltanto quelli riguardanti il mese mariano (pp.97-100).Il “mese mariano”, infatti, è un mese particolarmente significativo per i cristiani, in generale, e per i cattolici, in particolare (Rosso, 1985; Maggioni, 2009). Per don Giuseppe De Luca, il mese mariano stimola ad andare alla scuola della Madonna per un mese (pp.99-100) e ad innamorarsi della Madre di Dio, Vergine, Immacolata e Assunta (pp.97-99).

Per quanto concerne l’andare a scuola della Madonna per un mese, il “prete romano di Sasso di Castalda” dice queste parole: “Nella Madonna noi veneriamo la  creatura umana che ha avuto meno peccato e più dolore; di qui la nostra ammirazione, di qui la nostra affezione. Soltanto così poteva affiancare tanto da vicino l’opera della nostra redenzione, intrapresa da Colui che non ebbe ombra di peccato e portò la pena di tutti i peccati. Soltanto così Gesù poteva averla a madre, e lei poteva chiamare Gesù suo figlio”. A differenza degli uomini e delle donne che più peccano e più sono felici, Maria, afferma don De Luca, è colei che ha meno peccato ed ha sopportato più dolore di tutti, soprattutto al Calvario: se la causa della morte è il peccato fondamentale,  attuale e grave dell’uomo, in compagnia di Maria, allora, tutti i cristiani e gli uomini di buona volontà possono indossare l’abito della grazia divina e di ogni grazia trinitaria. La scuola mensile con Maria di Nazareth diviene, così, luogo teologico della vita spirituale, morale e caritativa dei battezzati e delle famiglie cristiane: la cifra mariologica intensiva del mese di maggio rinnova ed innova la vita eucaristica e l’amore pasquale dei cristiani. In altre parole, Maria non solo è “la creatura immacolata e piena di grazia” ma, sul piano antropologico, è “il paradigma umanistico” capace di annientare il peccato e di costruire, in Cristo, “l’uomo nuovo”. Lungo questa direzione interpretativa, la  “nuova Eva” è l’incarnazione della maternità del Figlio di Dio e l’assimilazione materna della Chiesa (che genera alla fede cristian) e del genere umano (che, in Cristo, per Cristo e con Cristo, coopera alla “creazione permanente”). In prospettiva cristocentrica ed ecclesiologica, il mese mariano è “un tempo favorevole” per vivere l’intimità con Maria e col Signore, che è dire vivere ed accettare il sono della felicità e della salvezza anticipata. “Alla scuola di Maria – continua don De Luca -, se noi sappiamo durarci anche per un mese solo, apprenderemo le due cose più necessarie della nostra vita: evitare il peccato, santificare il dolore”: si tratta, in sostanze di purificare il cuore dei cristiani e di vivere la vita spirituale in compagnia di Maria di Nazareth, attraverso la mistica e l’ascetica ovvero attraverso l’unione indissolubile e l’allenamento continuo con la grazia di creazione e di redenzione.

Per quanto attiene, invece, al valore morale e sostanziale del mese mariano, don Giuseppe De Luca si sofferma su un tema a lui molto caro su cui ha costruito gran parte delle sue ricerche filologiche, letterarie e teologiche: il tema è quello della pietà mariana e popolare, mai apprezzata dai fautori dell’orgoglio della ragione e della razionalità chiusa alla trascendenza. “Così come questa devozione è nata – asserisce don Giuseppe -  e si venne via via svolgendo negli ultimi due secoli, comporta una meditazione, un esempio, un fioretto; e da ultimo, per coronamento, la benedizione del Santissimo”. Questo vissuto cristiano è un vissuto mensile e articolato: è il vissuto esistenziale e popolare di chi è coinvolto nella lectio divina, nella carita operosa nei confronti del prossimo e, segnatamente, degli ultimi, nella rinuncia non del superfluo del superfluo ma nella rinuncia al proprio orgoglio e ai propri beni e, infine, nella contemplazione del Signore, Salvatore e Redentore del mondo, grazie al “si” di Maria di Nazareth.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Necrologi

Necrologi - Lunedì, 11 Giugno 2018

A Liliana

Necrologi - Lunedì, 26 Febbraio 2018

Muore il Cav. Francesco Ferulli

Necrologi - Martedì, 20 Febbraio 2018

Simone Martucci, i funerali

Necrologi - Giovedì, 28 Settembre 2017

Ultimo saluto a Sebastiano D'Onghia

Necrologi - Martedì, 19 Settembre 2017

Addio ad Arturo D'Aprile

Aggiornamenti

Se avete un profilo su Facebook e siete interessati a ricevere gli aggiornamenti di NOCI24.it nella vostra sezione Notizie potete selezionare l’opzione “Mostra per primi”, sulla pagina di NOCI24.it.

Noci24 love

Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 167 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook