Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 27 Giugno 2022 - 11:20

SPECIALE AMMINISTRATIVE - 10/24 giugno 2018 - NOCI (Ba) Speciale

I candidati sindaci e le liste: - Nisi - Conforti - Gentile - Liuzzi | I ProgrammiI PresidentiGli scrutatoriI risultati del 2013Sindaci di Noci dal 1944 ad oggi |  Risultati primo turno: affluenza -  sindaci e liste - consiglieri comunali Risultati ballottaggio: affluenza -  Liuzzi-Nisi

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

05 12 notarnicolaNOCI (Bari) - Occorre tutelare e sostenere la nostra zootecnia. Dopo 30 anni di quote di produzione la liberalizzazione del settore sta esponendo i produttori ad una nuova realtà concorrenziale, aumentando la volatilità dei prezzi. Bisogna agire in maniera efficace per fermare l’emorragia di competitività di questo settore strategico non solo per lo sviluppo economico, ma anche paesaggistico, storico ed ambientale del nostro territorio nocese” -  ad affermarlo in una nota è il capogruppo  PD, Fabrizio Notarnicola.

“Negli ultimi 15 anni, per diverse ragioni, Noci ha avuto un calo notevole di aziende zootecniche fino ad arrivare alle 200 aziende attualmente attive (su un totale di 1939 aziende zootecniche pugliesi) e ad 8000 capi di bestiame circa. Numeri che devono far riflettere e che devono impegnare tutti i soggetti coinvolti a più concrete strategie perché quando chiude una stalla scompare un pezzo di storia del nostro territorio. L’importante lavoro dei nostri allevatori ha ricadute immediate e favorevoli sull’ambiente: lo sfalcio dei prati ed i pascolamenti permettono di mantenere la fertilità dei terreni grazie all’apporto di sostanze organiche; la conservazione e la ristrutturazione delle masserie e dei locali di lavoro permette la salvaguardia delle nostre contrade; la produzione di latte di qualità rappresenta un costante legame con la nostra storia passata, ma può diventare sempre più un forte volano di crescita. Mi riferisco al latte di qualità perché nel corso degli ultimi anni il prezzo del nostro latte alla stalla, di circa 0,38 €/litro oltre IVA, non riesce a coprire i costi di produzione per un litro di latte crudo, che si aggira intorno ad € 0,40. Allora come difendere questo settore in crisi e tornare a produrre sensibili guadagni per l’imprenditore agricolo? - prosegue Fabrizio Notarnicola.

“Il Consiglio comunale in uno degli ultimi incontri ha provveduto ad approvare un atto di indirizzo su questo tema per avviare azioni a contrasto del calo del prezzo del latte alla stalla. A mio avviso occorrerebbe seguire l’esempio della Regione Lombardia che ha previsto un prezzo di riferimento per il latte crudo su base mensile. Potremmo farlo anche da noi in Puglia. Anzi dovremmo, poiché  il momento di crisi è difficile e nonostante l’ accordo siglato nel 2001, che prevedeva 0,412 €/litro + IVA, si registrano prezzi di latte alla stalla intorno ai 0,38€/litro. Inoltre a supporto delle politiche di qualità del latte si deve puntare a diffondere e far conoscere ai produttori i Regimi di Qualità che interessano la filiera lattiero casearia, allo scopo di incentivare l’adesione a tali regimi da parte delle aziende produttrici e delle imprese di lavorazione e trasformazione che operano sul territorio regionale e di informare i consumatori. Il Comune di Noci, infatti, insieme ad altri comuni delle provincie di Bari e Taranto ricade nel comprensorio della DOP (Denominazione di Origine Protetta) “Mozzarella di Gioia del Colle” per la quale è in fase finale l’iter per il riconoscimento da parte della Commissione Europea. Tale adesione da parte delle aziende produttrici al disciplinare di produzione della DOP potrà apportare un notevole valore aggiunto, considerato che viene tracciata l’origine del prodotto di base e riconosciute le elevate caratteristiche qualitative del prodotto finito e il procedimento di lavorazione di elevata artigianalità. Non bisogna perdere questa opportunità e non bisogna trovarsi impreparati. Per tornare a crescere in questo settore serve innovazione di prodotto ancorata alla qualità ed innovazione di processo, quindi maggiori sinergie di filiera fra i produttori – aggiunge Fabrizio Notarnicola.

“Un grande sostegno nel rivitalizzare la produzione di latte italiano è inoltre arrivato dal Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Ministro dello Sviluppo Economico del 9 dicembre 2016 , entrato in vigore il 20 aprile 2017, che ha imposto l’indicazione dell'origine in etichetta della materia prima per il latte fresco e non e per i prodotti lattiero caseari, in attuazione del regolamento (UE) n°1169/2011 – conclude Fabrizio Notarnicola – Su questo naturalmente occorre chiedere alle autorità preposte di vigilare maggiormente a garanzia delle produzioni locali. Infine una buona notizia per la qualità del latte ed un segnale chiaro di sviluppo è partito proprio da una azienda di Noci, la Delizia spa di Giovanni D’Ambruoso che ha siglato un accordo con Coldiretti e la Cooperativa ‘Latte Munto in Puglia’  in occasione del Villaggio Coldiretti a Bari, alla presenza del Presidente della Regione Puglia Emiliano e del Vicepresidente Nazionale di Coldiretti Prandini. L’obiettivo è conferire per un anno minimo 100 quintali al giorno di latte al prezzo di 0,405 euro al litro di latte crudo alla stalla e provare a mettere un freno alle continue fluttuazioni di mercato. E la politica nocese ha il compito di sostenere ed agevolare iniziative del genere che coniugano la qualità del prodotto, il rispetto della filiera e di un prezzo congruo. Questa è la buona strada che spero anche altri caseifici locali sicuramente seguiranno per lo sviluppo dell’economia nocese”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 530 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Santeramo in Colle. Rapina a un anziano. Eseguita dai Carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare

18-06-2022

SANTERAMO IN COLLE - I Carabinieri della Stazione di Santeramo in Colle hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di una misura...

Bari - Siglato un protocollo d’intesa tra l’Università di Bari e l’Arma dei Carabinieri

18-06-2022

BARI - Il 15 giugno 2022, presso la sede del Comando Legione Carabinieri “Puglia”, il Magnifico Rettore dell’Università agli Studi di...

Eseguita dai Carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 3 persone per una violenta…

31-05-2022

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Picone hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip...

Bari - Mostra di uniformi storiche dei Carabinieri nel palazzo della Città Metropolitana

31-05-2022

BARI - Nella splendida cornice del salone del colonnato del palazzo della città metropolitana di Bari, il Comando Legione Carabinieri “Puglia”...

Molfetta - Minorenne trovato dai Carabinieri con una pistola mitragliatrice

24-05-2022

MOLFETTA - I Militari della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Molfetta hanno arrestato in flagranza di reato un minore del...

Studenti in visita alla Compagnia Carabinieri di Monopoli

22-05-2022

MONOPOLI - Circa 10 alunni dell’Istituto Comprensivo “C. Bregante – A. Volta” sono stati accolti dai Carabinieri del Comando Compagnia...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...