Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 8 Dicembre 2022 - 21:58

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

09 21 giuseppe putignanoNOCI (Bari) – Il proprio lavoro e l’impegno investito in ciò in cui si crede possono richiedere continui sacrifici, per se stessi e per la propria famiglia. Lo stesso trasferimento può essere considerato tale. Tuttavia, ci sono momenti in cui è proprio l’amore verso i propri cari che ci spinge a riconsiderare ogni scelta fatta e a progettarne delle nuove. Giuseppe Putignano, da sempre impegnato nel settore immobiliare, ha fatto la sua scelta: restare a Milano per amore della propria famiglia; senza però rinunciare ai suoi sogni, Giuseppe è stato capace di reinventare se stesso e il proprio ruolo professionale, rappresentando l’esempio di chi crede che sia ancora possibile costruire il futuro con le proprie mani e con le proprie forze.

Quali sono stati i momenti più importanti che hanno scandito il tuo percorso professionale?

Andare a studiare fuori regione o all’estero, era e rimane una opportunità fondamentale nel percorso professionale di chiunque. Per me lo è stato! Nel 1978, l’anno del mio diploma, la Facoltà di Architettura più vicina a Noci era Pescara; dovendo recarmi fuori regione, pensai bene di iscrivermi all’Università di Firenze e di trasferirmi in quella città, dove vi ho vissuto dal 1978 al 1984. Anni bellissimi e indimenticabili sotto ogni aspetto. Appena laureato, nel Luglio del 1984, ebbi la fortuna di essere catapultato nel mondo del lavoro all'interno della società di famiglia, la Gianvito Putignano Costruzioni spa, per la quale insieme a tutto il team di allora, ho dato il mio contributo ad espandersi in ambito nazionale: Cosenza, Forlì, Ravenna, Recanati, Santa Sofia, Brescia, Bergamo, Laveno Mombello, Milano, senza escludere Monaco di Baviera e Norimberga in Germania.

Il tuo lavoro ti ha portato per molto tempo a continui spostamenti nel ruolo di pendolare. Quali le difficoltà più grandi che hai affrontato in questi anni?

Lavorare perennemente lontano da casa, comporta sacrifici oltre che personali anche per il proprio nucleo familiare.
Nel Luglio del 2000, insieme a mia moglie Elia, anche lei di Noci, e le nostre due bambine: Greta di 5 anni e Sara di 3, decidemmo di trasferirci provvisoriamente a Milano, dove dal 1995 la Gianvito Putignano aveva nel contempo aperto una propria filiale.
Ricordo che gli ultimi giorni di Agosto del 2000, raggiungemmo una Milano deserta, occupando provvisoriamente tutti e 4 la depandance dell'ufficio.
Dopo anni di pendolarismo e conseguenti disagi causati dalle lunghe trasferte, grazie ad opportunità lavorative che nel contempo si erano concretizzate al Sud, nel 2006 la Gianvito Putignano decise di dismettere l'attività delle costruzioni al Nord, ritrasferendo tutta l'attrezzatura al Sud.
Anche la mia attività al Nord nel settore delle costruzioni di fatto era terminata. Avrei dovuto rientrare insieme alle attrezzature ed alla mia famiglia a Noci.

Cosa ti ha spinto a decidere di restare a Milano, a tal punto di “rinunciare” al tuo lavoro e reiventare un ruolo completamente nuovo?

Non avevo fatto i conti con le mie figlie che viceversa avevano messo radici in una città che oggi è la loro, e che non avevano e non hanno alcuna voglia di lasciare per ritornare a vivere a Noci.
Sarei dovuto ritornare a fare il pendolare al contrario dal Nord al Sud. Non me la sono sentita.
Mi sono inventato un nuovo lavoro, quello di Asset Manager per fondi d'investimento immobiliari.
Mia moglie oltretutto, in maniera totalmente autonoma, nel 2003 aveva dato corso ad una propria attività come Agente Immobiliare. Oggi è la titolare della Andersen Real Estate, una delle Agenzie Immobiliari più esclusive e ricercate di Milano per chi cerca immobili di prestigio.

Attualmente di cosa ti occupi?

Analizzo per conto di Fondi Immobiliari Internazionali le opportunità che offre questo settore. Valuto congiuntamente ad un qualificato team di esperti nelle discipline: tecnico, fiscale, legale, amministrativo e commerciale, opportunità di acquisizioni, dismissioni, valorizzazioni, commercializzazione, di portafogli immobiliari sparsi sul territorio nazionale.

Ti sei occupato della direzione e progettazione di innumerevoli edifici. Come spiegheresti ad un non intenditore la tua figura professionale?

Oggi la mia figura professionale da imprenditore classico si è trasformata in Manager di settore.
Prima mi occupavo di costruzioni, oggi di servizi.

Oggi lavori e vivi con la tua famiglia a Milano, una delle città in grado di offrire maggiori prospettive future. È qui che vedi il tuo futuro e quello della tua famiglia?

Francamente questa è una domanda alla quale mi è difficile rispondere. Se dovessi pensare ad una città in grado di offrire le maggiori prospettive future, ho seri dubbi nel riscontrare queste qualità in Milano o addirittura l’Italia. Viceversa suggerirei a chiunque e in particolare ai giovani di Noci, come alle mie figlie, di vivere una esperienza che sia di tipo universitaria o professionale, fuori da Noci o dall’Italia. Consiglierei loro di cercare di diventare imprenditori di se stessi e di riportare le esperienze acquisite, nelle loro terre natie. Sarà che sono un convinto ottimista, ma credo talmente tanto nelle potenzialità che la Puglia offre, che il mio futuro non escludo possa essere quello di ritornare a Noci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

PubblicitàMagico Natale 2022

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 286 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Putignano: 8 arresti per tentato omicidio e lesioni personali gravi

05-12-2022

Contestata anche la tentata estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi da sparo di illecita provenienza...

Evaso dal Belgio arrestato dai Carabinieri di Monopoli

17-11-2022

Monopoli - I militari della Stazione di Monopoli hanno dato esecuzione a un Mandato d’arresto Europeo, emesso dalla Corte d’Appello di...

Esecuzione di 9 provvedimenti cautelari nei confronti di agenti della Polizia Penitenziaria

09-11-2022

BARI - Alle prime ore dell’alba personale della Sezione P.G. – Aliquota CC della Procura della Repubblica presso Tribunale di...

Castellana Grotte - Migliaia di articoli per contenere alimenti sequestrati dai Carabinieri del NAS

06-11-2022

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri del N.A.S. di Bari, nell’ambito dei servizi di controllo per la tutela della salute dei consumatori...

Ruvo di Puglia - 5 arresti. Estorsione, danneggiamento e lesioni ai danni di un 47nne…

22-10-2022

Ruvo di Puglia - I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Ruvo di Puglia, hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo, nel...

Guardia di Finanza Bari - Sequestrati 900.000 prodotti e una fabbrica dedita alla illecita produzione…

18-10-2022

BARI - Continua incessante l’azione di contrasto alla commercializzazione di prodotti contraffatti e non sicuri per i consumatori posta in essere...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...