Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

lippolisCOMUNICATO - Caro Paolo Conforti, le farneticazioni contenute nel tuo comunicato stampa mi hanno messo in seria difficoltà circa la necessità di risponderti. Ma il dovere di contrapporre la verità alle chiacchiere è stato più forte. Nella staffetta tra te e Matarrese è cambiato poco, devo dire, in quanto a contenuti ed argomenti. Mi rendo conto però che il mondo sta cambiando, quando vedo te impartire lezioni di moralità ad altri.

Non mi è chiaro come dal randagismo si sia arrivati a parlare di appartenenze politiche dei propri famigliari, e in un’inspiegabile quanto inutile gara di “umiltà” alla propria storia personale. La tua storia personale d’altronde racconta il sacrificio e la precarietà di un’intera generazione, e sono purtroppo la cifra, il minimo comune denominatore delle vite della maggior parte dei giovani nocesi e non.  Su questo sarebbe bello confrontarsi, sarebbe di certo più utile al dibattito politico. D’altronde però siete stati tu e Matarrese a spostare l’attenzione dai randagi alla mia appartenenza politica e su altre questioni.

Mi fa inoltre piacere che i tuoi genitori siano stati militanti del Pci. Dopo lo scioglimento del più grande partito comunista d’occidente, molti sono rimasti orfani di rappresentanza politica. C’è chi aderì al neonato Partito della Rifondazione Comunista, chi è tornato a casa con le bandiere ammainate e chi, ad esempio, ha seguito un percorso politico che dal Pci l’ha condotto al PD passando per Pds e Ds. E poi ci sono state, invece, altre parabole discendenti come la tua, che ti ha visto parteggiare per Berlusconi prima e militare in Ncd oggi. D’altronde è risaputo che un gran pezzo di classe operaia e lavoratrice, contro i propri interessi di classe,  abbia votato in passato forza italia o pdl, ammaliata dall’ingannevole ed artificiale narrazione berlusconiana.  Ma non contesto affatto le tue infrastrutture morali, l’impianto di principi e valori che hanno costruito e costruiscono il tuo excursus politico.

Ma andiamo per gradi. Per affrontare il fenomeno randagismo hai finalmente inanellato 4 proposte dicendo: “predisporre misure per la lotta contro chi abbandona i cani, realizzare un canile comunale, attuare dei piani di limitazione delle nascite di cani, accertare la dotazione ai vigili urbani dei lettori microchip (se mancano dotarli)”

Punto numero 1: ti informo che in Italia  l'abbandono è vietato i sensi dell'art. 727 del codice penale, quindi più che parlare di “misure per la lotta contro chi abbandona i cani” sarebbe meglio parlare di campagna di sensibilizzazione contro gli abbandoni. E potrei essere d’accordo.

Punto numero 2: i canili rifugio, come ti ho già spiegato, andrebbero svuotati e non riempiti. Ne potremmo costruire 20 e li riempiremmo tutti e 20, se non si agisce alla base del problema. Ma poniamo il caso se ne costruisse uno da 200 posti (come previsto dalla vigente normativa in materia), lo riempiresti il giorno dopo trasportando i 230 cani che al momento sono ricoverati presso la struttura convenzionata Natura Center di Cassano. Quindi poi cosa fai, ne costruisci un altro?

Poi, oggi è anche improprio parlare di canile rifugio, dal momento che non meno di un anno e mezzo fa la Regione Puglia ha stabilito i nuovi criteri per la costruzione dei canili alleggerendo di gran lunga i requisiti necessari alla loro costruzione. Oggi si parla di campi di stabulazione libera e non più di canili rifugio.

Mi sembra paradossale che debba essere io a spiegarlo ad un tecnico.

Punto numero 3: sul controllo delle nascite credo di aver speso ormai tante, troppe parole al punto che mi sembra assurdo che tu oggi proponga ciò.  Ad ogni modo è su questo che l’Amministrazione si sta concentrando e siamo già a buon punto. È stato pubblicato 2 volte il bando per la sterilizzazione dei padronali  ed è in procinto di essere pubblicata  una terza riedizione in questi giorni. E siamo a buon punto per introdurre una misura che prevede sterilizzazione e reimmissione sul territorio dei randagi.

Per quanto riguarda gli allevatori, faresti cosa utile ad avvisare loro e le aziende agricole che presso l’Asl veterinaria è possibile sterilizzare gratuitamente i cani di proprietà.

Punto numero 4: il corpo di Polizia Municipale non è  provvisto di lettore di microchip. Se ne sarà dotato potrà   controllare in ogni momento se i cani padronali sono dotati, come previsto dalla legge, di microchip. Ma vedo difficile che ciò possa arginare il fenomeno randagismo.

Veniamo a Morea. Al tavolo dell’accordo programmatico io porto esattamente le idee o gli ideali che tu dici di conoscere e non ti sarà difficile riconoscerli nelle proposte e nei provvedimenti che portano in ogni settore la firma della mia forza politica. Nell’ultimo consiglio comunale ne hai votato uno, il regolamento di erogazione dei contributi in ambito sociale.

La verità caro Paolo Conforti è che tu avresti tanto voluto sostituirti a Morea in questo accordo programmatico con la coalizione di centrosinistra ed entrare in maggioranza. Ma i giochetti da retrobottega per tentare il golpe sono falliti tutti. E questo anche grazie al nièt di noi comunisti. Perché “va bene” un temporaneo accordo di programma, ma a tutto c’è un limite.

Ora veniamo alla questione staff del Sindaco. Caro Paolo Conforti, ti reputo troppo intelligente per non comprendere la differenza tra addetto stampa comunale e staff del Sindaco. Sei però altrettanto astuto da far passare una cosa per un’altra, insinuando il sussistere di presunti conflitti di interesse.

La legge 150 del 2000 prevede che l’incarico di addetto stampa sia affidato ad un giornalista individuato attraverso bando pubblico, e che sia remunerato. Peccato però che l’incarico in oggetto non sia di addetto stampa bensì nello staff del primo cittadino. E stando alla normativa vigente, lo staff del Sindaco può essere individuato, nominato dal primo cittadino stesso e per gli incarichi da svolgere in seno a questo staff possa non essere prevista alcuna remunerazione. Una questione di forma che in questo caso cambia e non di poco la sostanza delle cose.

Premesso ciò, il sindaco ha nominato A. Neglia nel suo staff personale per gestire la comunicazione per sè e per la Giunta in virtù di un rapporto fiduciario. Tale rapporto di fiducia, lo sanno anche i bambini, è maturato quando A. Neglia è stata addetto stampa dell’allora candidato sindaco Domenico Nisi nel 2013. E la cosiddetta vicinanza alla mia persona è di certo temporalmente successiva al maggio del 2013, dal momento che mi sembra questa l’insinuazione che si vuole fare.  Il Sindaco nomina una persona di fiducia nel suo staff, questa persona è a me vicina e io avrei un conflitto di interessi? Mi spiegate una volta per tutte in cosa consiste questo conflitto di interessi? Perché Non avete notiziato la Magistratura di questo? Non siate magnanimi nei miei confronti, denunciate!

Sai cos’è un conflitto di interessi? Da ex Berlusconiano convinto dovresti essere erudito sul tema.

Non mi risulta chiaro quindi cosa, a giorni alterni da una paginetta Facebook o da un editoriale su un giornale locale, mi si chieda.  Dire qualcosa a tutela di un lavoratore che non percepisce compenso o se è opportuno che il Sindaco nomini in virtù di un rapporto di fiducia una persona vicina ad un consigliere nel suo staff.

Qual è la notizia consigliere Conforti? Che una persona vicina al consigliere Lippolis cura la comunicazione per il Sindaco senza percepire remunerazione?

La verità è che hai interesse a colpire Domenico Nisi che riconosci come competitor alle prossime amministrative, e che vai in affanno dinanzi alla decisione del sindaco di iniziare a informare puntualmente i cittadini di quello che giornalmente si sta facendo per la città. E poi, in un abile gioco di interrogativi e condizionali vi è uno sbilenco tentativo di colpire di riflesso la mia persona. Dapprima avete provato attraverso la rivendicazione di un diritto di dimostrare l’illegittimità della nomina. Dopo aver capito di essere finiti in un vicolo cieco, cercate di insinuare che il ruolo di A. Neglia nello staff del sindaco possa portare beneficio al sottoscritto. Un presunto conflitto di interessi che non denunciate perché non esiste.

Caro Consigliere Conforti, puoi scavare freneticamente nel mio passato, nella mia vita privata, lavorativa o nella mia storia politica quanto vuoi, non troverai  scheletri nell’armadio. Ti sembrerà strano, ma io sono pulito, limpido, trasparente e quindi, me ne spiace per te, inattaccabile.

Mariano Lippolis

consigliere comunale Sinistra

 

LEGGI ANCHE:

Nisi: "Sull'emergenza randagismo stiamo operando bene. Al referendum costituzionale voto sì"

Conforti replica a Lippolis: ennesimo botta e risposta sul fenomeno randagismo

Lippolis a NCD: "Ma in riferimento al fenomeno randagismo cosa proponete?"

Matarrese "A noi interessa la cura dei cani e la sicurezza dei cittadini"

Lippolis-Conforti: scontro sui randagi

Branco di cani randagi accerchia un ciclista in via Pastore: l'emergenza continua

Lotta al randagismo, il Comune di Noci sovvenziona le sterilizzazioni

Piano anti-randagismo: sterilizzazione cani e short list di veterinari

Randagismo a Noci: prime forme di contrasto

Randagismo, verso la realizzazione di un canile affido?

Vigilanza, randagismo e PAES tra le priorità della Giunta Nisi

Randagismo, intervengono gli accalappiacani

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 427 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook